#Live Works - Dream Catcher : Dream Catcher

LIVE WORKS – Centrale Fies + Viafarini DOCVA

PERFORMANCE

“Performance as practice, method, and worldview is becoming one of the major paradigms of the twenty-first century, not only in the arts but olso the sciences. As euphoria for the simulated and the virtual that marked the end of the twentieth century subsides, suddenly everyone from new media artist to architects, physicists, ethnographer, archaeologists, and interaction designers are speaking of embodiment, situatedness, presence, and materiality. In short, everything has become performative”. Chris Salter

SPORT GAME POLITICA
Sabina Grasso/Empty and shadow
Allenamento. Preparazione al combattimento. Muay Thai, boxe tailandese. Sala delle mezzelune, luci basse, 2 pc, un grande schermo, silhouettes in movimento. Nessun contatto, nessuna sfida, i nak muay sferzano pugni, coi calci fendono l’aria. L’uomo è solo, respira, isola il gesto, il fruitore lo osserva, la natura – lontana – lo guarda.
Serena Osti/La legge di Jante
Tradizione e (re)invenzione. Schema di gruppo e strategia individuale. Al bar, sotto il tendone, 1 tavolo, 2 panche, 6 giocatori, 6 bicchieri, 100 ml d’acqua, 20 ml di vodka. Lunghi gli sguardi, nulle le emozioni, per un momento dal sapore conviviale, per regole da sovvertire, accuse da pronunciare, spirali di frasi da srotolare.
Giovanni Morbin/Blu Oltremare
Superficie marina. Onda morbida. Teste che scivolano a pelo d’acqua. Corpi nascosti, mani che ciondolano, gambe che nuotano. Avanti, indietro, destra, sinistra: movimento lento, voce leggera a scandirlo. Forgia, ambiente chiuso, costrizione. Umanità che scorre, clandestina, fluisce, silenziosa, scivola, anonima. Menzione speciale.
IMG_1693 IMG_1942
Francesca Banchelli/ Our soul is a presence
Bandiere blu da un lato, bianche dall’altro, tatami al centro. Turbina 1, luci sulle gradinate, tifoseria da stadio, per un’arte marziale da incitare più che da osservare. Corpi che s’inchinano, che si scontrano, che si abbattono. E per chi è chiamato a partecipare c’è chi non si lascia trasportare. L’incontro va avanti, l’incitazione si smorza, la folla scema.
Franco Ariaudo, Emanuele De Donno, Luca Pucci/Ex aequo
Gioco d’estate. Competizione. Ostacoli. Corsa. Salti. Resistenza fisica. Turbina 2, tre bare, una rossa, una bianca, una verde, richiamo alla bandiera. Mantelli da Dracula, denti da vampiro, un cimitero di bambole gonfiabili. 14 squadre, 5 manches, tifoseria. Per un game-show che premia i vincitori  e non dimentica di sostenere i vinti.
Curandi Katz/Word for word -parola per parola
Acqua del fiume. Libri proibiti. Pagine sfogliate e strappate. Pagine bagnate e lavate. Frasi annegate. Processo di macerazione e purificazione, processo di ricostruzione. Nuova carta per nuove parole, per segni da stenografare, la sessione di lavoro della Giuria di Live Works da documentare.
1375212223359 1375219844922  DSC_5645
 Jeanne Moynot & Anne-Sophie Turion/Frightenight
Esterno, notte. Due fari tagliano il buio, una canzone squarcia il silenzio, due ragazze, sole, sul ponte per Fies. Interno, finestre che sbattono, vetri che si frantumano, voci che si raccontano. 1888 – 2013: antichi insediamenti, black-out, morti inspiegabili: il soprannaturale invade la centrale. Storia, ironia, dialogo con la geografia del luogo. Primo posto.
13.07.19
SPORT GAME POLITICA
box  giochi senza frontiere  valie export
michael fluxus-art blu
pathos cinetico 4.4 stelarc
sport nanou invisible berlusconi
marina 3 abramovic game © 2010 Scott Rudd www.scottruddphotography.com scott.rudd@gmail.com

 

 

 

tumblr_m72i0pEO1Y1qzadkvo1_500