about - Dream Catcher : Dream Catcher

Dreamcatcher
Dreamcatcher si costituisce come luogo di scambio tra artisti, staff e spettatori di Centrale Fies e le comunità che si incontrano sul web, alla ricerca di link tra immaginario collettivo e personale, paesaggi fisici e virtuali.
Nato nel 2012 dalla collaborazione tra WoO (WorkOfOthers) e TK (Il tamburo di Kattrin), Dreamcatcher diviene quest’anno una parte di un progetto più ampio per MEIN HERZ, drodesera XXXIII Centrale Fies in dialogo costante con il lavoro di Virginia Sommadossi (curatrice comunicazione e immagine di Centrale Fies) e una crew composta da Andrea Pizzalis, Serena Selmi Amaduzzi, Lara Mastrantonio e tutta la squadra di B-Fies. Uno scambio tra progetti differenti ma in cui pulsa lo stesso cuore.

Dreamcatcher is a place of exchange among artists, staff and audience of Centrale Fies and web communities, looking for links between collective and personal imagination, physical and virtual landscapes.
Born in 2012 from the collaboration between WoO (WorkOfOthers) and TK (Il Tamburo di Kattrin), this year Dreamcatcher becomes a part of a larger project for MEIN HERZ, drodesera XXXIII Centrale Fies in constant dialogue with the work of Virginia Sommadossi (communication and image editor for Centrale Fies) and a crew composed by Andrea Pizzalis, Serena Selmi Amaduzzi, Lara Mastrantonio and all B-Fies staff. A constant dialogue between different projects where the same heart beats.

WorkOfOthers
Ricicliamo il lavoro degli altri per creare nuove forme di dialogo attorno alla produzione artistica e culturale. In questo primo Step utilizziamo una piattaforma Tumblr composta da 12 quadrati che formano un wall tematico attraverso cui materiale intermediale, residui di informazioni digitali, sono composti per esprimere un pensiero originale.
WoO è un progetto di Matteo Antonaci e Chiara Pirri, on-line da Novembre 2011.

We recycle the work of others to create new forms of dialogue around the artistic and cultural production. We use a Tumblr platform consisting of 12 squares that form a theme wall. Intermedia material, residues of digital magma, are composed to express an original thought.
WoO is a project by Matteo Antonaci and Chiara Pirri, on-line from November 2011.

Il Tamburo di Kattrin
Il Tamburo di Kattrin nasce nel 2009 come webzine di critica teatrale.
Oggi curiamo anche progetti di ricerca e approfondimento nel campo delle performing arts: cerchiamo di mettere a punto modalità di racconto differenti, sperimentando nuove declinazioni del nostro lavoro in stretta relazione con l’ambiente con cui di volta in volta entriamo in contatto.

Il Tamburo di Kattrin started in 2009 as a theatre webzine.
Today we curate also research projects in the performing arts field: we try to develop different ways of storytelling and to experiment new possibilities for our work in close relationship with the environment in which we are going to operate.

text WoO (Matteo Antonaci, Chiara Pirri) + TK (Elena Conti, Roberta Ferraresi, Carlotta Tringali)
image Andrea Pizzalis, Alessandro Sala, Serena Selmi Amaduzzi
watchgirl Lara Mastrantonio